Home > Android > Finney, il primo smartphone basato su blockchain, costerà 1000 dollari

Finney, il primo smartphone basato su blockchain, costerà 1000 dollari

Finney smartphone blockchain

Il nuovo smartphone Finney di Sirin Labs è un dispositivo unico nel suo genere in quanto strettamente collegato alla tecnologia blockchain e una piattaforma crittografica creata da Sirin Labs che viene pubblicizzato come lo smartphone perfetto per le criptovalute.

Sirin Labs ha mostrato per la prima volta il design esterno del Finney e, a prima vista, il dispositivo sembra abbastanza normale, fino a quando non ci si accorge che il telefono è dotato di pannello scorrevole sul retro che mostra un secondo schermo e permette l’accesso alla partizione crittografata. Aprire il carrellino farà anche partire le transazioni crittografiche sicure.

Sirin Labs ha il video glamour (sopra) per 13 secondi del dispositivo, e il suo canale YouTube ha anche un video di 18 minuti (sotto) che mostra il design del telefono in vari modi, ma potreste notare che nessuno dei due video mostra il dispositivo acceso. Sorprendentemente, nonostante Sirin abbia raccolto fondi per 158 milioni di dollari dalla sua criptovaluta, la società non ha nemmeno potuto mostrare il software nel render video. Nel video esteso, c’è un breve schermo collegato a una scheda madre spenta che si accende su una semplice schermata di blocco, ma questo è tutto.

L’obiettivo finale del Finney è quello di eseguire un fork personalizzato di Android 8.1 completo con un “app store decentralizzato”. Oltre a ciò, si tratterà di un vero e proprio top di gamma con uno Snapdragon 845, 6 GB di RAM, 128 GB di spazio di archiviazione, una fotocamera posteriore da 12 megapixel, una fotocamera anteriore da 8 megapixel, un display da 6 pollici e una batteria da 3.280 mAh. Tutto per soli 1000 dollari.

VIA