Home > Android > Google Foto: la migliore novità annunciata al Google I/O 2017 potrebbe non arrivare mai

Google Foto: la migliore novità annunciata al Google I/O 2017 potrebbe non arrivare mai

Google Foto AI

Al Google I/O 2018 vi è stata una grande enfasi nel parlare di intelligenza artificiale e una delle applicazioni più interessanti del machine learning è venuta dal team di Google Foto. Le nuove funzionalità del servizio in arrivo includono azioni rapide per illuminare una foto, colorare un soggetto lasciando lo sfondo in bianco e nero, condividere una foto con contatti pertinenti, archiviare documenti e salvare documenti in file PDF.

Tuttavia, una delle migliori feature legate all’intelligenza artificiale su Google Foto era stata annunciata al Google I/O del 2017, ovvero quella che permetteva di rimuovere un ostacolo in primo piano lasciando campo libero al soggetto.

Ad esempio, il CEO di Google Sundar Pichai ha mostrato il suo algoritmo di rimozione degli oggetti che rimuove automaticamente da una foto una recinzione che ostruisce un bambino che gioca a baseball.

Da quando questa funzione è stata messa in scena sul palcoscenico, non abbiamo ricevuto alcuna informazione da Google su quando o se sarebbe stata distribuita agli utenti. Durante il Google I/O di quest’anno, i colleghi di GSM Arena hanno incontrato David Lieb, Product Lead per Google Foto e Ben Greenwood, Product Manager per Google Foto, per discutere le ultime funzionalità del servizio.

Mentre gran parte della discussione era incentrata sul nuovo Programma Partner di Google Foto e sulle API di Google Foto Library, hanno avuto anche l’opportunità di chiedere al team cosa è successo con la rimozione dell’oggetto caratteristica.

La risposta data è stata veramente deludente dal punto di vista consumer. Quanto mostrato è stato solo una dimostrazione delle capacità di machine learning del servizio. Mentre la tecnologia è certamente disponibile e può essere implementata, il team migliora il proprio prodotto dando la priorità a ciò che è più importante per le persone. Pertanto, il team di sviluppo ha dato la priorità ad altre applicazioni di machine learning sopra questa funzione.

FONTE