Home > Apple > La produzione del chip Apple A12 potrebbe essere un’esclusiva TSMC

La produzione del chip Apple A12 potrebbe essere un’esclusiva TSMC

Forse non tutti sanno che, nonostante Apple progetti in casa i propri chip così da adattarli al meglio agli iPhone e agli iPad, la produzione vera e propria avviene mediante l’utilizzo di fonderie di aziende esterne. Fino a ora Apple si è affidata sia a Samsung che a TSMC ma, stando a quanto riportato da alcune indiscrezioni delle scorse ore, la produzione del chip Apple A12 potrebbe essere appannaggio della sola TSMC.

Si tratterebbe, se confermata, di una notizia molto negativa per Samsung anche se, attraverso la propria divisione Display, ricaverà già moltissimo denaro dalla vendita dei prossimi iPhone (previsti circa 20 miliardi).

La scelta di TSMC sarebbe dovuta a delle infrastrutture maggiormente ottimizzate per la produzione dei chip con processo produttivo a 7 nm. Di fatto, nonostante anche Samsung possa vantare tale tecnologia di produzione, l’ottimizzazione di TSMC renderebbe ancora più efficiente la produzione (incorporerà la tecnologia ultravioletta estrema (EUV) nel suo processo a 7nm+).

TSMC comunque non vuole certo sedersi sugli allori nei confronti delle fonderie concorrenti. Stando alla sua roadmap (cosa che interessa da vicino anche Apple), è in fase di costruzione un nuovo impianto che verrà utilizzato per testare il processo a 5 nm nella prima metà del 2019. Nel 2020, una fabbrica verrà convertita per la produzione di chip a 3 nm.

VIA