Home > Android > LG come Qualcomm e Apple: a breve un SoC proprietario

LG come Qualcomm e Apple: a breve un SoC proprietario

Nel corso degli ultimi anni abbiamo visto sempre di più come le architetture sviluppate da ARM e utilizzate in moltissimi smartphone siano state modificate dalle rispettive aziende produttrici al fine di rispecchiare meglio la propria visione. Qualcomm ad esempio dall’architettura Cortex-xx ne ricava la propria architettura Kryo. Samsung, Apple e Huawei fanno la stessa cosa. A breve sembra che anche LG possa unirsi al gruppo.

Stando infatti a un documento sottoposto all’Ufficio Europeo per la Proprietà Intellettuale, il colosso coreano ha brevettato i nomi KROMAX Processor LG EPIK Processor, entrambi identificati come “Chips [integrated circuits]; Multiprocessor chips”.

Poche le certezze e molte le speranze con i SoC LG

Al momento tutto ciò che abbiamo sono questi nomi ma, volendo spingerci un attimo nel campo delle ipotesi, molto probabilmente entrambi i SoC utilizzeranno un processo di produzione a 10 nm e potrebbero avere dei target di mercato diversi: uno dei due sicuramente verrà equipaggiato dagli smartphone LG mentre l’altro potrebbe essere un SoC dedicato ai wearable oppure all’IoT.

Tra l’altro non si tratta mica della prima volta che LG prova ad entrare in questo particolare mercato (l’architettura si chiamava Nuclun). Tuttavia, considerando che sta continuando a utilizzare SoC Qualcomm, immaginate bene che non abbia avuto molto successo.

In attesa di saperne di più sull’argomento, vi vogliamo ricordare che il colosso coreano ha per le mani quello che probabilmente è il miglior smartphone Android del momento.

VIA