Home > Android > Note 7: scoperta la causa delle esplosioni

Note 7: scoperta la causa delle esplosioni

Samsung non ha attraversato affatto un buon periodo e tutti gli appassionati di tecnologia si sono appassionati al motivo dello scoppio dell’ultimo modello Note 7. In particolare Samsung si è scusata con gli utenti che amareggiati hanno dovuto cercare un’altra scelta sul mercato.

L’azienda Sud Coreana si è subito messa a lavoro per risolvere il problema e per cercare le possibili cause che ne hanno comportato lo scoppio. Tutti sappiamo che i problemi provengono dalla batteria, ma nessuno fino ad ora conosceva il reale motivo, nemmeno la stessa Samsung. Dopo un’attenta analisi si è scoperto che il problema riguarda la batteria ed è in qualche modo legato con l’aspetto estetico del dispositivo.

Le batteria durante il processo di ricaricano e quando si scaricano, tendono a variare le proprie dimensioni, gonfiandosi o sgonfiandosi in base alla situazione. Il Galaxy Note 7 è troppo sottile per reggere le variazioni di dimensioni della batteria e questo causava un corto circuito con relativo scoppio.

Il design magnifico è stato quindi un azzardo dato che per proporre un dispositivo molto sottile la Samsung ha messo in pericolo le condizioni fisiche dei suoi utenti. Un buon lavoro a livello di design è sempre ben accetto, a patto che questo non comporti un rischio per tutti gli acquirenti.