Home > Apple > Samsung dovrà pagare 539 milioni di dollari ad Apple per violazioni di brevetto sull’iPhone

Samsung dovrà pagare 539 milioni di dollari ad Apple per violazioni di brevetto sull’iPhone

La guerra legale sui brevetti tra Samsung e Apple ha concluso l’ennesimo capitolo oggi. CNET riferisce che una giuria nel tribunale distrettuale degli Stati Uniti a San Jose ha stabilito all’unanimità che Samsung deve pagare a Apple un totale di 539 milioni di dollari per aver violato cinque dei brevetti di Apple relativi al suo iPhone.

Il rapporto dice che la maggior parte del denaro era per la violazione di tre brevetti di design che erano detenuti da Apple, con il resto del denaro destinato a pagare le violazioni di due brevetti di utilità. Al momento della stesura di questo articolo, Samsung non ha indicato se cercherà di appellarsi alla decisione della giuria o meno.

Questa è solo l’ultima schermaglia tra i due maggiori produttori di smartphone su questo problema. Tutto è iniziato nel lontano 2011, quando Apple ha intentato una causa, sostenendo che il colosso coreano aveva violato molti dei suoi brevetti iPhone, utilizzandoli nei suoi smartphone Galaxy. Nel 2012, una giuria ha stabilito che Samsung doveva pagare 930 milioni di dollari di danni, ma nel 2015 la Corte d’appello degli Stati Uniti ha tagliato la sanzione di Samsung a “soli” 548 milioni di dollari.

Mentre il colosso coreano ha effettivamente pagato tale importo ad Apple nel dicembre 2015, ha deciso di presentare un altro ricorso nel caso, questa volta alla Corte Suprema degli Stati Uniti. Essa nel dicembre 2016 ha stabilito che Samsung non doveva pagare 399 milioni di dollari di tale importo ad Apple. Ha quindi rinviato la causa ai tribunali di grado inferiore per indurli a capire quali specifici brevetti dovrebbero essere considerati, insieme a una nuova somma di denaro.

VIA  VIA