Home > Android > Samsung Galaxy Note 7 è ufficialmente morto

Samsung Galaxy Note 7 è ufficialmente morto

Dopo la lenta agonia subita da Samsung per colpa del suo Note 7, la casa sud coreana si è arresa a tal punto da ritirare dal mercato il suo smartphone. Ma cosa è successo di preciso?

Dopo aver sostituito le unità difettose e arginato il problema secondo Samsung la casa sud coreana ha ricevuto delle segnalazioni a riguardo di nuovi esplosioni delle unità sostitutive. Proprio per questo l’azienda ha deciso di non avere altra scelta se non il ritiro dal mercato mondiale.

La decisione era inevitabile dato che e Samsung ha dovuto effettuare questa scelta per poter procedere alla verifica approfondita con indagini che ne possano risolvere il problema. Il problema sembra essere più allarmante di quanto si pensava. Infatti l’azienda ha ordinato di consegnare tutti i dispositivi, spegnerli e non riaccenderli per nessun motivo al mondo.

Samsung ha ingaggiato le unità competenti per poter risolvere il caso dato che all’inizio si dava la colpa alla batteria. Siccome è stata sostituita con delle unità non difettose, il problema potrebbe essere individuato in altre componentistiche.

Tutto questo per gli utenti attualmente in possesso può significare solo una cosa, ovvero il rimborso. Infatti, siccome Samsung non può donare delle unità di sostituzione l’unica via da scegliere è proprio questa.