Home > Android > Samsung Pay è realtà anche in Italia: ecco come usarlo

Samsung Pay è realtà anche in Italia: ecco come usarlo

samsung pay

Il mondo dei pagamenti sta rapidamente evolvendosi verso l’utilizzo di uno smartphone o di uno smartwatch. Infatti, nonostante le carte di debito e credito rappresentino ancora la maggioranza dei pagamenti digitali in luoghi fisici, sempre più tecnologia stanno convergendo verso l’utilizzo degli smartphone. In Italia, dopo l’arrivo di Apple Pay, è finalmente giunto il momento di Samsung Pay.

Al momento Samsung Pay è disponibile solo in anteprima per chi si iscrive al “programma beta”. Tuttavia, a breve sarà disponibile per tutti coloro hanno a disposizione uno smartphone compatibile (Galaxy Note8, Galaxy S8 | S8+, Galaxy A8, Galaxy S7 edge, Galaxy S7, Galaxy A5 2017, Galaxy A5 2016) e una carta facente parte del circuito Maestro, VISA, vPay o Mastercard.

Samsung Pay funziona quasi ovunque venga accettata una carta di credito, debito o prepagata. Samsung Pay supporta sia la tecnologia NFC (Near Field Communication) sia MST (Magnetic Secure Transmission): funziona con quasi tutti i terminali di pagamento (anche se non compatibili con la tecnologia contactless) e con i circuiti di pagamento aderenti.

Samsung Pay assicura la sicurezza dei dati attraverso l’utilizzo di tecnologie di crittografia molto avanzate e attraverso dei passaggi che rendono il tutto tanto sicuro quando pratico nell’utilizzo:

  • l’identificazione tramite impronta digitale, scansione dell’iride o PIN
  • la tokenizzazione dei dati della tua carta di pagamento che, in questo modo, non compaiono mai nelle transazioni né vengono memorizzati sul tuo dispositivo
  • la protezione dei dati tramite la piattaforma di sicurezza Samsung Knox integrata nel tuo dispositivo

Nel caso voleste prova Samsung Pay in anteprima, vi rimandiamo alla pagina contenente il form da compilare.