Home > News > Scandalo Facebook, ecco le parole del CEO Mark Zuckerberg

Scandalo Facebook, ecco le parole del CEO Mark Zuckerberg

Il clamoroso scandalo Facebook che ha visto coinvolta l’azienda Cambridge Analytica, la quale ha fatto in modo che i dati di 50 milioni di utenti venissero utilizzati per influenzare campagne elettorali e per pubblicità mirate. A distanza di qualche giorno dal sollevarsi del polverone, il CEO di Facebook, Mark Zuckerberg, ha pronunciato una prima dichiarazione di quanto successo alla redazione di NBCNews.

Le parole sono state pronunciate a distanza di qualche ora dal lancio dell’hashtag #deletefacebook appoggiato anche da uno degli ex fondatori di WhatsApp.

Egli è molto rammaricato di questo scandalo Facebook e si è preso la piena colpa. Per il signor Zuckerberg, Facebook è responsabile non solo di aver concesso a Cambridge Analytica l’opportunità di sfruttare i dati al di là della semplice ricerca accademica ma anche di aver tradito la fiducia che gli utenti pongono nel social network a ogni nuova pubblicazione di post, commenti o contenuti multimediali.

Abbiamo la responsabilità di proteggere i vostri dati e, se non possiamo, non meritiamo di servirvi. Ho lavorato per capire esattamente cosa è successo e come assicurarmi che ciò non accada di nuovo. La buona notizia è che le azioni più importanti per impedire che ciò accada di nuovo le abbiamo già preso anni fa. Ma abbiamo anche commesso degli errori e c’è ancora molto da fare e dobbiamo fare un passo avanti e farlo.

Questa è stata una violazione della fiducia tra Kogan, Cambridge Analytica e Facebook. Ma è stata anche una violazione della fiducia tra Facebook e le persone che condividono i loro dati con noi e si aspettano che noi la proteggiamo. Dobbiamo sistemarlo.

VIA