Home > Android > Come si comporta Google Pixel nei primi test di resistenza?

Come si comporta Google Pixel nei primi test di resistenza?

Google Pixel è stato presentato ad inizio mese ed è disponibile all’acquisto, ma quanto è resistente il dispositivo? Per rispondere a questa domanda alcuni tester hanno messo sotto tortura il noto smartphone. Come ha resistito?

Il dispositivo ha confermato la qualità costruttiva dichiarata da Google ed ha confermato tutte le impressioni.

Nello scratch test il dispositivo ha dimostrato dei danni che non ne hanno compromesso l’utilizzo quotidiano. In particolare il display è stato catalogato di durevolezza 6. Il retro del dispositivo secondo lo YouTuber resiste molto bene ai graffi più dell’iPhone 7 di Apple. Infine il sensore per le impronte digitali anche se è stato distrutto ha continuato a funzionare alla perfezione.

Il test della bruciatura ha mostrato dei danni che ne hanno compromesso l’utilizzo quotidiano. Il display ha evidenziato una macchia bianca dopo 10 secondi. Di solito questo succede a tutti i display AMOLED di Samsung, ma il test è poco rilevante dato chi si troverà mai in questa condizione?

Il band test invece è andato molto bene e il Pixel si è dimostrato molto più resistente del Nexus 6P dello scorso anno. Infatti lo scorso anno il suddetto dispositivo dopo una pressione prolungata si è spezzato in due. Ovviamente questi sono dei tets di resistenza che poche volte ci ritroveremo nella vita reale.