Home > Android > Xiaomi, calo di vendite in Cina

Xiaomi, calo di vendite in Cina

Strano ma vero. L’azienda che negli ultimi mesi sta raggiungendo dei risultati pazzeschi sta anch’essa attraversando un periodo di crisi dovuta ad una situazione di stallo. Il calo delle vendite è enorme, circa il 45% in meno rispetto al Q3 del 2015. Il tutto va a vantaggio della rivale Oppo che ha conquistato il quarto posto dei produttori in classifica.

Il calo delle vendite non preoccupa affatto l’azienda. Ecco ciò che è stato dichiarato: “Di fatto stiamo vendendo dispositivi senza guadagnarci niente. A noi importa creare un flusso di ricavi costante per molti anni”.

La tranquillità di Hugo Barra deriva dal fatto che Xiaomi guadagni i suoi introiti dai prodotti smart per la casa e dal suo software. Ad aprile il vicepresidente ha infatti detto di voler raddoppiare la vendita di oggetti smart, superando la soglia di 1,5 miliardi di dollari.

Nonostante questo l’azienda non intende fermare la sua espansione e continua ad investire in paesi come India e Asia Meridionale. Inoltre, adesso, i prodotto Xiaomi sono in vendita anche in USA. Di sicuro come ha dichiarato Hugo Barra questa non è la decadenza di Xiaomi, dato che la società riesce e guadagnare ancora molto. Restiamo in attesa di ulteriori informazioni e speriamo che le vendite degli ultimi modelli di smartphone possano beneficiare a Xiaomi.